INFLESSIBILI CONTRO IL G8

A Genova dal 20 al 22 luglio. I capi di stato e di governo degli 8 paesi più industrializzati del mondo si troveranno per imporre le loro decisioni ad un'umanità che, dovrebbe subire "gioiosa" accettazione i diktat dei potenti in nome del profitto e dell'accumulazione capitalistica.

Dietro la mistificatoria propaganda che vorrebbe finita ogni ideologia e soprattutto ogni possibilità di alternativa al sistema sociale presente, si nasconde in realtà una delle epoche ideologiche più totalitarie che siano mai esistite: il capitalismo, nella sua estensione quasi mondiale, si descrive come il migliore ed unico mondo possibile. Un mondo che costringe alla fame interi continenti, dove le guerre diventano "umanitarie", dove anche nei paesi cosiddetti avanzati centinaia di milioni di persone vivono un'esistenza sempre più precaria, dove si internano nei lager migranti colpevoli solo di essere tali, dove si devasta l'ambiente e si avvelena ciò che quotidianamente mangiamo. Ma se così è, la semplice denuncia e il lamento non bastano. I movimenti e le lotte che quotidianamente si oppongono ai tiranni della terra e che vedono in piazza milioni di uomini e di donne dimostrano con forza che un altro mondo è possibile.

Anche noi andremo a dirlo a Genova a partire da questi tre terreni di lotta che ci vedono impegnati nei nostri territori: il lavoro, per il diritto al reddito lavoro/non lavoro, contro le vecchie e nuove forme di sfruttamento, la flessibilità imposta e la precarizzazione; l'immigrazione, per la libertà di circolazione e la parificazione dei diritti per tutti/e; l'ambiente, contro la devastazione e l'inquinamento dei territori, dell'acqua, dell'aria e degli alimenti, contro i brevetti delle forme di vita e le manipolazioni genetiche a beneficio delle multinazionali.

A questi terreni di lotta va aggiunto il contrasto alla GUERRA. Che dopo il Golfo e l'aggressione NATO ai Balcani è divenuta lo strumento abituale del Capitalismo nella risoluzione delle controversie internazionali. L'avvento di Bush sta gia scatenando nel mondo proteste le più diffuse, la sua presenza dominante al G8, sta imponendo la militarizzazione di Genova e la probabile chiusura delle frontiere nel tentativo di impedire la contestazione di massa.

Per questo crediamo possibile e necessario costruire una grande mobilitazione a partire dalla realizzazione di una rete delle realtà antagoniste e autorganizzate, con le diverse espressioni di un movimento che ha nell'anticapitalismo il proprio minimo comun denominatore: il network per i diritti globali, con articolazioni territoriali e regionali.

Per la costruzione dal basso di una reale e radicale alternativa allo stato di cose presente, rifiutando la subalternità all'illusoria alternanza fra differenti forme, di destra o di "sinistra", di gestione dello stesso sistema sociale.

Spetta a noi fare in modo che la mobilitazione contro il G8 sia legata in continuità con le manifestazioni di Seattle, Praga, Nizza, Quebec City, fino alla mobilitazione di Napoli contro il Global Forum che ha saputo portare in piazza 40.000 persone, riuscendo a coniugare la costruzione di un appuntamento di massa, la radicalità dei contenuti e l'incisività delle forme di lotta. Da Palermo a Napoli, disoccupati e precari autorganizzati parteciperanno con forza alle mobilitazioni genovesi contro il G8 e, insieme ai senza lavoro di tutta Europa, rivendicheranno di fronte ai padroni del mondo il diritto al reddito o al salario garantito.

NETWORK PER I DIRITTI GLOBALI, J21 (july 21).

A GENOVA PER L’ASSEMBLEA NAZIONALE DEL NETWORK ANTI-G8 DOMENICA 17 GIUGNO ORE 10 SALA GERMI V.BOCCANEGRA 2
(bus 18-19-20- - FS "Principe")

 

confederazione cobas - rete no global campania - movimento antagonista toscano - coordinamento piemontese contro il g8 network lombardo per i diritti globali - rete siciliana per l’autogestione - network pugliese per i diritti globali - network veneto per i diritti globali - collettivo giovanile la scintilla (ventimiglia) - csoa askatasuna (to) - csoa murazzi (to) - csacastellazzo (ivrea) - csa mattone rosso (vercelli) - cda babylon (bra) - collettivo linea rossa (bussoleno) - collettivo universitario autonomo (to) centro comunicazione autonoma senza pazienza (to) resistenza antifascista (to) - comitato di lotta popolare contro l'alta velocita' val susa-to - collettivo femminista rossefuoco (to) - csoa officina 99 (na) - ska (na) - collettivo autonomo studentesco zona d'ombra (na) - associazione pablo neruda (aversa) - collettivo autono molotov (pt) - redazione nazionale "vis-à-vis" - collettivo spartacus (vi) - soccorso popolare (pd) - cs asilo politico (sa) - csa vittoria (mi) - coa transiti 28 (mi) - csoa paci' paciana (bg) - saco gola est (mi) - raf-resistenza antifascista (mi) - coll.autonomo antifascista (seriate) - coll.automokep (co) - kollettivo studenti autorganizzati (co) - le compagne di como - csa dordoni (cr) - csa kavarna (cr) - collettivo zona nord est (mi) - collettivo contro la precarizzazione via transiti 28 (mi) - telefono viola contro gli abusi psichiatrici (mi) - comitato di solidarietà con i popoli del latino america "carlos fonseca" (rm) - cso "ricomincio dal faro" (rm) - comitato di lotta precari/e e fuori sede (rm) - collettivo antagonista primavalle (rm) - coordinamento magma manziana (rm) - magazzino rosa luxemburg (rm) - centro di comunicazione antagonista volscivideobyte (rm) - centro socioabitativo "vittorio occupato" (ostia) - coordinamento di lotta per la casa (rm) - c.s.a. ipo' - marino (rm) - musicanti in movimento (rm) - cobas anpa - c.r.u.(civitavecchia)-gruppo di studio contro la globalizzazione (jesi) - laboratorio "area 51" (me) - csoa "ex carcere" (pa) - csa "auro" (ct) - comitati contro gli inceneritori della calabria - coordinamento sinistra verde e antagonista della calabria - csa gramna (cs) coordinamento universitari comunisti (cz) csa depistaggio (bn) - kollettivo antiglobal-life (ta) collettivo femminista streghe rosse (ta) - c.s.o.a. coppolarossa adelfia (ba) - ass. cassandra o.n.l.u.s. adelfia (ba) - l'avamposto degli incompatibili (le) - osservatorio permanente italia-albania (br) - osservatorio sui balcani (br) - resistenza antifascista /brigata "benedetto petrone" (ba) - kollettivo autonomo larivolta (fr) - "la giustizia degli erranti" (tv) - centro di comunicazione e documentazione antagonista "francesco lorusso" (bo) - kollettivo settimana rossa (an) - spazio sociale "moncada" (ss) - c.s.o. "la scoletta" (pg) - rivista online visioni.it - csoa il molino lugano - rete gtodos arci unisono (feltre) - circolo ubu roi (cadore) - coordinamento provinciale per la pace, ass. v.u.m.p.e. (bl) - hangarzone+ (feltre) - arci libero pensiero (basso feltrino) - arcidrama (bl) - arci n.a. comitato provinciale (bl) - arci solidarietà (bl) - arci bl servizio civile - gruppo natura (lentiai) - aguas blancas (im) - consolato rebelde (bs) - slai cobas (mi) - c.s.a. tonita (chioggia) hemp antiproshop (ge) - collettivo liceo "steiner" (mi)