Padova 24 luglio 2001: siamo di ritorno da Genova dove abbiamo passato 9 giorni pieni. Siamo carichi di documenti, immagini, esperienze. All'attacco costante massiccio delle forze di polizia congiunte si è contrapposta una grande esperienza di lotta popolare. Gli scudi stellari, polizieschi e mediatici delle casseforti dei ricchi e feroci Paperoni cominciano ad avere una forte contrapposizione anche in Europa.

 

STIAMO COMINCIANDO A METTERE NEL SITO DOCUMENTAZIONE DI CIO' CHE ABBIAMO VISTO MA L'ESSENZA, IL SIGNIFICATO PROFONDO L'ABBIAMO ANCORA NEL CUORE E CI VORRA' TEMPO PERCHE' MATURI IN COSCIENZA E PROGETTO.

 

Quello che abbiamo visto è stata una grande operazione poliziesca di repressione antipopolare. Dallo scudo stellare allo scudo repressivo e di controllo di un'intera metropoli. Questa operazione continua adesso sui media per la formazione di un consenso di una mobilitazione reazionaria di massa.

 

Qualcosa però gli si è rotto in mano. Qualcosa gli è andato storto, tanto storto che il prossimo paese che dovrebbe ospitare il G8, il Canada, ha detto che lo farà in un paesino isolato tra i boschi e la Monsanto, la grande multinazionale del transgenico che doveva costruire a Ravennail suo enorme stabilimento neocoloniale contro cui avevamo già iniziato la mobilitazione, proprio nel giorno dei funerali di carlo Giuliani ha dichiarato di rinunciare al suo proseguimento. Il sacrificio di Carlo, il coraggio di centinaia di migliaia di giovani, lavoratori, immigrati di venire a manifestare nonostante divieti e consigli dati dalle più alte cariche dello stato, compreso il banchiere capo Ciampi, non è stato vano. Vaste masse di giovani e meno giovani cominciano a fondere, nel crogiolo delle lotte reali, una nuova rete di organismi, di esperienze, una nuova pagina è aperta.

 

Onore a Carlo Giuliani morto ammazzato mentre coraggiosamente contrapponeva il suo slancio e la sua giovinezza alle massicce colonne della repressione.